Cosa ci spettiamo dalla cucina del futuro?

Tra le caratteristiche più importanti che la cucina deve avere, troviamo:

– la semplicità nell’organizzazione (58%),

– la semplicità nella pulizia che spesso porta alla sostituzione del piano di lavoro (51%)

– la possibilità di ospitare tutta la famiglia (30%),

– la praticità nel cucinare con la ricerca di elettrodomestici che si adattino al meglio alle proprie esigenze (25%)

– la comodità nel mangiare che porta alla creazione di pratiche isole o penisole per gli ambienti più stretti o alla ricerca di comode sedute su cui trascorrere del tempo a sorseggiare del buon vino (24%)

– ricevere ospiti (24%).

Quest’ultimo aspetto rappresenta una delle più forti criticità legate a questo ambiente negli appartamenti moderni che hanno spazi sempre più ridotti.

Si può quindi superare questo problema aprendo la cucina verso gli altri ambienti della casa in modo da agevolare la permanenza e la circolazione con comodità.

Tra le modifiche che vengono effettuate più spesso troviamo:

– al primo posto la nuova disposizione di mobili e attrezzature che richiama indubbiamente il bisogno di semplicità nell’organizzazione

– al secondo posto l’apertura verso le altre stanze e l’ampliamento del locale.

Quest’ultima necessità probabilmente è legata alla riduzione sempre maggiore dello spazio in cui viviamo. Specialmente nelle grandi metropoli le case moderne sono sempre più piccole e da qui nasce la necessità di aprire la cucina verso il soggiorno per poter vivere più comodamente questo spazio con familiari e amici.